Il BLOG di Digitalprint

I nostri SOCIAL NETWORK

Glossario → Tipi di finitura
Plastificazione
La plastificazione è una finitura durante la quale viene applicata una pellicola/film molto sottile alla superficie del supporto stampato.
Serve per proteggere i materiali realizzati, soprattutto in presenza di fondi pieni e grafiche colorate, nonché per donare brillantezza oppure elegante opacità.

La plastificazione può essere lucida, opaca oppure soft-touch e viene usata sulle copertine dei libri, su quelle dei cataloghi e brochure, sui biglietti da visita e inviti, sui pieghevoli, sulle cartelline, sui fogli dei calendari e sui materiali da fustellare.
Verniciatura acrilica protettiva
La verniciatura protettiva è una finitura, lucida oppure opaca, che consiste nell’applicare in coda al processo di stampa offset una vernice acrilica a base acqua dalla rapida asciugatura, grazie all’esposizione a una fonte di calore, su la superficie del foglio stampato.
La funzione di questa finitura è sia estetica, conferendo allo stampato una straordinaria brillantezza, sia protettiva prolungando la resa dei colori nel tempo.

A volte questa lavorazione viene abbinata per contrasto alla verniciatura UV serigrafica, che permette di creare “spalmature” di vernice su piccolissime porzioni di prodotto (spot), creando effetti originali e dettagliati.
Verniciatura UV con riserva (spot)
La verniciatura UV con riserva è una nobilitazione ideale a enfatizzare uno o più particolari di uno stampato quali ad esempio titoli e immagini di copertina, marchi aziendali, dettagli grafici più o meno estesi.
Il rivestimento è con riserva (spot) perché applicato solo su alcune zone del supporto stampato e l’esposizione ai raggi UV consente di ottenere uno strato più lucido di qualunque altro.
E’ preferita la vernice lucida in positivo per valorizzare uno o più dettagli stampati su supporto opaco, mentre quella opaca in negativo per abbassare il tono dei supporti lucidi spostando l’attenzione sulle zone non verniciate.

Per aumentare l’adesione della verniciatura UV spot, si consiglia di aggiungere la plastificazione.
Embossing digitale
Il digital embossing o verniciatura UV spessorata consente di mettere in rilievo alcuni elementi distintivi di uno stampato (logo e marchio, testi, immagini di prodotto) attraverso il rivestimento della superficie con un inchiostro trasparente secondo due effetti: lucido e “buccia d’arancia” (satinato).
Conferisce dimensionalità e forte impatto, catturando i sensi con il suo speciale effetto “loving touch”.
Questa particolare nobilitazione può essere realizzata anche in poche copie, per nobilitare copertine, inviti, biglietti da visita, custodie, astucci, schede prodotti, cartellini e altri materiali di comunicazione visiva e/o commerciale.

NB: la plastificazione opaca è obbligatoria.

Scarica le note tecniche per conoscere come preparare il file di embossing.
Fustellatura digitale
La fustellatura digitale è una speciale ed innovativa finitura che consente di ottenere articoli sagomati, cartelline, biglietti da visita originali, etichette ed adesivi, piccoli espositori, scatole e altri prodotti di comunicazione visiva senza l'impiego della fustella tradizionale in legno.
Grazie al sistema di taglio digitale (lama) e cordonatura - Kongsberg i-xe 10 - si possono realizzare tagli completi, mezzi tagli e cordonature di precisione, in linea con gli standard richiesti dal packaging industriale: precisione e versatilità anche in poche copie.

Non richiede la produzione di fustelle in legno, quanto il disegno del tracciato vettoriale che si vuole ottenere (sagoma) in un livello specifico del file grafico.

La fustellatura digitale è la risposta ideale a chi desidera sviluppare disegni e forme personalizzate fino a diverse centinaia di unità: si può fustellare qualsiasi tipo di formato e dimensione senza incidere sui costi di produzione.